5 libri nella mia TBR-list primaverile

Rubrica incostante, in uscita il venerdì, da una idea del blog Libri Per Due

Non sono per niente capace di rispettare liste e programmi nella vita, figuriamoci nella lettura, che per me è la cosa più spontanea e disinvolta del mondo (e voglio che sia così)… per cui faccio davvero fatica a farmi una TBR list. Proverò quindi a mettere insieme cinque libri che vorrei leggere tra qui e la metà di giugno, vediamo che cosa mi viene in mente.

Anna dell’isola è il primo titolo che mi viene in mente, perchè sto leggendo Anna di Avonlea e mi sono ripromessa di leggere tutta la serie entro la fine dell’anno. Sono un po’ curiosa e un po’ spaventata, perchè il prossimo libro non sarà ambientato ad Avonlea e temo non ci saranno le descrizioni bellissime che mi hanno fatto appassionare a questa saga.

Tempo fa ho letto Stargirl, e mi sono veramente appassionata alle vicende di questa ragazzina originale. Ho scoperto da poco che c’è un seguito, quindi l’ho preso in biblioteca per seguire ancora le sue vicende (complice il fatto che non ci sarà il protagonista maschile, Leo, che non mi era piaciuto per niente).

Questo libro mi è stato suggerito dalle idee della mia book-influencer di fiducia, Adele alias @thebooklawyer su Instagram (ha anche un blog). I libri che suggerisce lei sono sempre molto freschi, allegri e pieni di emozioni… non vedo l’ora di leggerlo, perchè penso che il protagonista possa fare il paio con le due ragazzine dei due libri precedenti!

Per il gruppo di lettura di Adele, incentrato sui libri per ragazzi, leggeremo il libro proposto da me, ovvero il romanzo che ho più amato attorno ai 10-12 anni. Ascolta il mio cuore è un libro che rileggo ogni anno quando torno nella mia casa di campagna in Abruzzo e che amo ad ogni rilettura come la precedente. Sarà bello commentarlo insieme!

Completamente diverso da qualsiasi titolo prima nominato è Terra crudele, che leggerò per il gruppo di lettura del forum Libridine. Stiamo affrontando un viaggio attraverso gli Stati Uniti, e questo mese siamo in Utah, patria di canyon, deserti e mormoni fondamentalisti… non credo mi piacerà (i libri precedenti erano duri, cupi e angoscianti), ma ho una riserva che conto di tirare fuori se questo mi dovesse deprimere troppo: “Desert Solitaire”, che dovrebbe essere più naturalistico e meno drammatico. Vedremo!

Se anche voi avete fatto il “5 cose che” di questa settimana lasciatemi il link nei commenti, vi verrò sicuramente a trovare!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...